Guerra giusta e armi atomiche: si accende il dibattito fra cattolici

Luca Kocci

“Adista”
n. 19, 28 maggio 2022

Luca Kocci

Nel 1939, all’indomani della fallimentare Conferenza di Monaco nella quale le Nazioni europee si illudono di aver arginato i propositi imperialistici di Hitler (e Mussolini), Emmanuel Mounier, “padre” del personalismo, pubblica Pacifistes ou Bellicistes?, un importante pamphlet sul tema della guerra e della pace, che ora l’editore Castelvecchi ripropone con il titolo I cristiani e la pace e con una prefazione di Stefano Ceccanti e un’introduzione di Giancarlo Galeazzi (pp. 118, euro 13,50).

È un libro importante quello di Mounier, che indica ai credenti che si pongono il problema della pace e della guerra alcuni compiti dai quali dipende la loro coerenza sia a livello individuale sia collettivo e che impegnano i cristiani nella teoria e nella prassi. Con l’obiettivo di chiarire cosa è quella che il cristiano chiama pace e di far emergere quali possono essere le vie per…

View original post 910 altre parole

Pubblicità

NOI CREDIAMO

Si è svolta il 25 aprile scorso a Milano l’assemblea della associazione Rosa Bianca che “fin dalle origini (1981) si ispira alla memoria pericolosa della Weisse Rose, con le idee, le parole, l’azione politica di resistenza non violenta” e si fonda sugli “ideali di pace, giustizia e libertà e sempre ancorata ai valori della sinistra …

Centenario di padre Balducci, maestro anche del nostro tempo

Luca Kocci

“Adista”
n. 15, 23 aprile 2022

Luca Kocci

Ha preso il via lo scorso 9 aprile, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, a Firenze, l’“anno balducciano”, dedicato al centenario della nascita di p. Ernesto Balcucci (6 agosto 1922), religioso scolopio, fondatore del periodico Testimonianze, fra i “pionieri” del dialogo fra cattolici e comunisti, difensore degli obiettori di coscienza al servizio militare, uomo del Concilio e della pace. Ma il 2022 è anche il trentesimo anniversario della morte di Balducci, avvenuta il 25 aprile 1992, in seguito alle conseguenze di un grave incidente stradale avvenuto a Faenza.

«Siamo qua in tanti perché Balducci ci manca e anche perché siamo convinti che una figura profetica come lui possa dare un contributo serio ed efficace al nostro tempo senza assumere i contorni dell’icona», ha detto il cardinale di Siena, Paolo Lojudice, che è intervenuto all’incontro a Palazzo Vecchio, insieme, fra gli…

View original post 409 altre parole