IL CIECO E LO ZOPPO

Un libro per pensare Antonio Greco IL CIECO E LO ZOPPO Un libro per pensare Due fatti di cronaca accompagnano in questi giorni la mia lettura del saggio di Paolo Naso: il bersaglio di odio contro Silvia Romano per la sua dichiarata conversione all’islam e la giornata di preghiera di digiuno del 14 maggio indetta …

“ODIERAI IL PROSSIMO TUO”

Vincenza Luprano "Odierai il prossimo tuo" (1) è uno di quei libri che già dopo le prime 50 pagine hai voglia di condividere con tutti i tuoi amici e conoscenti, di qualsiasi ambito. Mi era capitato solo un’altra volta, forse in maniera anche più forte, con la ‘Laudato sii’ di Papa Francesco, ma andiamo con …

“IL SEGNO DELLE CHIESE VUOTE PER UNA RIPARTENZA DEL CRISTIANESIMO”

Giancarlo CANUTO Sconosciuto e inaspettato dono nella Domenica delle Palme mi è giunto da un amico fraterno questo libretto tanto breve quanto “esplosivo” a conferma - per la ennesima volta - che le cose essenziali non hanno bisogno di molte parole o ragionamenti per esprimersi e andare subito al cuore: “Il segno delle chiese vuote …

PIER CESARE BORI: DOPO IL CRISTIANESIMO, L’UMANO

Antonio Greco Il regalo natalizio fattomi di due libri di Pier Cesare Bori, CV, 1937-2012[1] e Lampada a se stessi[2] mi ha riportato alla memoria il titolo di un articolo apparso su L’Espresso del lontano 1996[3] (che forse ancora conservo ma chissà dove): “Pier Cesare Bori”: “Prete. Collaboratore di Dossetti. Docente acclamato. Saggista raffinato. Ritratto di …

“SI PUO’ AMARE ANCHE CIO’ CHE NON ESISTE”. LA LUNGA NOTTE DELLA FEDE

Antonio Greco Un secolo come il ‘900 sembra non finire mai. Altro che secolo breve. L’antisemitismo, e non solo, tragicamente, continua. Quando mi sono imbattuto nello “smilzo e intenso” libro dell’ebreo Giorgio Pressburger Sulla fede non era scoppiata ancora la vicenda dell'ottantanovenne senatrice ebrea italiana Liliana Segre, che di recente ha ricevuto messaggi di odio …

UN MONACO RARO

Antonio Greco Non me ne vogliano Barban e La Valle se ho iniziato a leggere il libro Benedetto Calati, Il monaco della libertà[1] saltando la loro prefazione e l’introduzione per andare a leggere direttamente la Conversazione di Innocenzo Gargano e Filippo Gentiloni, svoltasi a Roma, a   San Gregorio al Celio, il 25 gennaio 1994, con …